Comunicati stampa

Convegno e manifestazione “Violenza anziani…….contrasti e tutele”

29 settembre 2015, 09:43
Venerdì 2 ottobre alle ore 9.30 presso la sala dell’Unione Sarda in piazza S. Gilla a Cagliari

Documenti Allegati

Formato: PDF
Dimensione: 1,1 MB
Formato: PDF
Dimensione: 766 KB
Formato: JPG
Dimensione: 1,6 MB

Venerdì 2 ottobre 2015 dalle ore 9.30 presso la sala dell’Unione Sarda in piazza S. Gilla, si terrà la manifestazione  “Violenza anziani…….contrasti e tutele”, indetta dalla associazione onlus Fiocco Bianco Argento con il patrocinio del Comune di Cagliari, della Prefettura, della ASL 8 e dell'Ordine dei Psicologi e il contributo economico di diversi commercianti cagliaritani.
Interverranno il prefetto di Cagliari Giuliana Perrotta, il questore  di Cagliari  Vito Danilo Gagliari, il sindaco Massimo Zedda, l’assessore alle politiche sociali e sanità del Comune di Cagliari  Luigi Minerba, il direttore sanitario dell’ASL 8  Ppiar Paolo Pani  e i soci dell'associazione Onlus Fiocco Bianco Argento che ragioneranno sulle condizioni degli anziani della città e di come le istituzioni e i privati agiscono per limitare i pericoli.
Parteciperanno al dibattito anche il direttore Dipartimento D.E.U. ASL 8  Giorgio Pia, il dirigente medico liv. 1° livello Divisione U.O.C. Geriatria ASL 8 SS Trinità  Rosa Maria Mereu, il dirigente psicologico Divisione U.O.C. Geriatria ASL 8 SS Trinità  Daniela Viale, nonché il Ten. Col. Ivan Giorno del Comando Provinciale Arma dei Carabinieri di Cagliari.

“La violenza è un atto ignobile, un atto infame quando si scatena sulle persone anziane.
La crisi che ha coinvolto tutti, ha visto negli anziani una risorsa economica da sfruttare ma anche un peso ingombrante di cui liberarsi.
Anche nelle migliori intenzioni i ritmi che la vita moderna impone fanno si che spesso l’anziano venga lasciato solo, privo di quel rispetto e di quelle attenzioni di cui necessita.
Nei casi peggiori tutto sfocia nei maltrattamenti, non solo psicologici ma anche fisici che,  secondo le stime coinvolge 1% e 5% delle persone anziane e quasi mai vengono denunciati”.

La manifestazione è rivolta a tutta la comunità ma soprattutto agli anziani.

Non è stato ancora inserito nessun commento. Vuoi essere il primo?

Inserisci un commento

Devi effettuare il Log-in o Registrarti per poter commentare