Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

In ospedale la raccolta va in tilt Troppo cartone per strada: impossibile raggiungere i bidoni

Fonte: L'Unione Sarda
11 gennaio 2019

BROTZU.

L'azienda: «Disagi dovuti alle regole». L'assessora smentisce

In ospedale la raccolta va in tilt Troppo cartone per strada: impossibile raggiungere i bidoni

Raccolta dell'indifferenziata paralizzata all'interno dell'ospedale Brotzu. Il punto di stoccaggio, dedicato alla raccolta dei rifiuti provenienti dall'intera struttura ospedaliera, non ha retto davanti all'alta mole di immondizia accumulatasi in questi giorni. Di fianco agli appositi cassonetti, stracolmi per l'elevato numero di rifiuti, si sono infatti formate due grosse montagne di spazzatura, le quali sovrastano uno degli ingressi carrabili riservato ai mezzi che consegnano e trasportano il materiale ospedaliero. Una via d'ingresso utilizzata spesso anche dal personale sanitario per accedere alle strutture del pian terreno.
Calendari e panettoni
Posizionate sotto una delle rampe che conducono al primo piano, nell'ala dell'ospedale dove sono collocati gli uffici amministrativi, e non lontano dal servizio ticket, le due montagne di rifiuti, alte circa tre metri, costituiscono un indecoroso biglietto da visita per i cittadini che si recano in ospedale. Accanto ai rifiuti ospedalieri, classificati come “speciali”, sono infatti presenti numerosi residui delle festività natalizie appena trascorse. Vecchi calendari, involucri di panettoni e pandori, alberi di Natale provenienti da qualche reparto, oltre che rifiuti di varia natura. Alcuni sacchi, accatastati l'uno sull'altro, sono finiti nel giardinetto antistante. Il forte maestrale di questi giorni ha completato l'opera trasportando sporcizia di vario genere negli ambienti antistanti l'area. «Al momento non abbiamo ancora visto i topi - racconta uno dei dipendenti, che preferisce restare nell'anonimato - ma la preoccupazione, dati i precedenti, rimane alta».
Le cause
L'accumulo dei rifiuti sarebbe dovuto alle difficoltà riscontrate dai mezzi che si occupano della raccolta differenziata di accedere alla zona di stoccaggio riservata all'indifferenziata. «Essendo considerati da parte del Comune come dei privati cittadini sottostiamo agli orari della raccolta stabiliti da calendario - spiegano dalla direzione di presidio - per cui può capitare, dato il volume elevato di rifiuti prodotto dall'intero ospedale, che sia difficile smaltire l'intero carico. Nel caso in questione vi è stato un grosso accumulo di carta, che non è stata ritirata, e questo ha impedito agli altri mezzi di poter entrare per ritirare il secco».
La replica
Non è dello stesso parere, l'assessora all'Igiene del suolo e al decoro urbano, Claudia Medda: «Il ritiro dei rifiuti segue un calendario specializzato e dedicato appositamente all'ospedale. Il problema riguarda nello specifico la raccolta differenziata. Ciò che non viene differenziato non viene ritirato dagli addetti alla raccolta. Per questo motivo si formano dei cumuli di spazzatura. È un momento di cambiamento che merita particolari attenzioni. L'amministrazione comunale sta cercando di andare incontro alle diverse esigenze, ma serve la collaborazione da parte di tutti».
Matteo Piano

Filtra per data

Gennaio
1
5
6
11
12
13
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31