Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Stelle e Vespe in via Azuni: a Cagliari si corre per la Vespiglia

Fonte: Vistanet Cagliari
11 marzo 2019


Stelle e Vespe in via Azuni: a Cagliari si corre per la Vespiglia

Ciascun gruppo di Vespe rappresenta i quattro quartieri di Cagliari: i Nobili, del quartiere di Castello con il colore rosso; il Gremio dei Pescatori rappresenta il quartiere della Marina con il colore azzurro; il Gremio degli Artigiani del quartiere Stampace con il colore giallo, che riunisce i soci provenienti dagli altri club della Sardegna; il Gremio dei Contadini rappresenta il quartiere di Villanova con il colore verde.

     
Una Sartiglia, in Vespa. Questa la manifestazione, giunta alla sua XXII edizione e aperta solo ai tesserati Vespa Club Italia, si tiene questa mattina a Cagliari in via Azuni, nel quartiere di Stampace. Una corsa, un gioco dove la goliardia la fa da padrone ma che, come tutti i giochi, ha delle regole precise da rispettare e delle differenze rispetto alla corsa oristanese alla quale si ispira.

Prima di tutto c’è il mezzo sul quale si corre, una Vespa, e l’oggetto da recuperare in corsa che non è una stella ma una ruota dentata. Poi c’è il numero dei giocatori, due per Vespa. Questo vuol dire che su ogni Vespa ci sarà un guidatore e un passeggero al quale è affidato il compito di prendere, per ogni discesa, le due ruote dentate con una spada, ruote che sono posizionate a circa 20 metri l’una dall’altra. Le Vespe dovranno correre a non meno di 25 km/h e almeno in terza marcia, in modo che la velocità sia tale da non facilitare il recupero della ruota. Ogni Vespa viene addobbata per l’occasione nei modi più disparati e divertenti.

Sono presenti anche “Su Componitori” e “Su Segundu”, il primo eletto dal Consiglio Direttivo, il secondo dallo stesso Componidori che sceglierà anche i quattro Capicorsa. Su Componidori e Su Segundu apriranno la corsa con la prima discesa e successivamente, Su Segundu guiderà la Vespa e Su Componitori consegnerà di volta in volta le Spade ai Capicorsa scelti per la discesa.


Come la tradizionale corsa di Oristano, anche la Vespiglia vede la partecipazione di quattro gruppi da 20 di partecipanti ciascuno. Gruppi che rappresentano i quattro quartieri di Cagliari: i Nobili, del quartiere di Castello con il colore rosso; il Gremio dei Pescatori rappresenta il quartiere della Marina con il colore azzurro; il Gremio degli Artigiani del quartiere Stampace con il colore giallo, che riunisce i soci provenienti dagli altri club della Sardegna; il Gremio dei Contadini rappresenta il quartiere di Villanova con il colore verde.

È una gara che coinvolge anche il pubblico perché saranno distribuite 50 bandierine colorate con i colori dei 4 quartieri. Ma la partecipazione esterna non finisce qui. Ogni cinque stelle recuperate dal quartiere, infatti, la squadra ha diritto ad una discesa extra e questa viene fatta da un maggiorenne estratto dal pubblico.