Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

ELEZIONI, Proclamazione ufficiale per presidente Solinas e 59 consiglieri: 40 sono esordienti

Fonte: Web Ad Maiora Media
21 marzo 2019

ELEZIONI,

Proclamazione ufficiale per presidente Solinas e 59 consiglieri: 40 sono esordienti
 


L’ufficio elettorale della Corte d’appello ha ufficializzato la lista degli eletti della XVI legislatura del Consiglio regionale, oltre al presidente della Regione, Christian Solinas, ed al miglior candidato perdente, Massimo Zedda.

Partito democratico: Piero Comandini (5.225 preferenze); Giuseppe Meloni (5.100); Cesare Moriconi (4.369); Gianfranco Ganau (3.951); Valter Piscedda (3.469); Salvatore Corrias (2.493); Gianluigi Piano (2.424); Roberto Deriu (2.339). Forza Italia: Angelo Cocciu (4.629); Antonello Peru (3.638); Alessandra Zedda (3.321); Giuseppe Talanas (2.522); Emanuele Cera (2.319). Partito sardo d’azione: Giovanni Chessa (4.065); Nanni Lancioni (3.543); Fabio Usai (3.287); Giovanni Satta (2.930); Piero Maieli (2.775); Stefano Schirru (2.693); Franco Mula (2.269). Lega: Michele Pais (3.686); Pierluigi Saiu (2.209); Andrea Piras (2.051); Dario Giagoni (1.450); Ignazio Manca (1.363); Annalisa Mele (1.118); Michele Ennas (877); Sara Canu (830). Udc: Andrea Biancareddu (2.811); Giorgio Oppi (2.373); Gian Filippo Sechi (1.340). Sardegna20venti: Stefano Tunis (2.790); Pietro Moro (2.448); Domenico Gallus (1.973). Movimento 5 stelle: Desiré Alma Manca (2.752); Michele Ciusa (1.709); Elena Fancello (1.443); Roberto Franco Michele Li Gioi (1.277); Carla Cuccu (1.097); Alessandro Solinas (865). Futuro comune: Antonio Piu (2.621); Franco Stara (1.041). Liberi e uguali: Eugenio Lai (2.460); Daniele Secondo Cocco (1.891). Fratelli d’Italia: Paolo Truzzu (2.375); Nico Mundula (2.042); Francesco Mura (1.272). Campo progressista: Francesco Agus (2.375); Gian Franco Satta (1.349). Riformatori: Michele Cossa (2.305); Alfonso Marras (2.137); Giovanni Antonio Satta (1.618); Aldo Salaris (1.552). Sardegna in Comune: Maria Laura Orrù (1.528). Fortza Paris: Valerio De Giorgi (972). Noi, la Sardegna: Diego Loi (789); Laura Caddeo (620). Sardegna Civica: Roberto Caredda (694).

Sono otto le donne elette, nonostante l’introduzione della doppia preferenza di genere: Zedda di Forza Italia, Manca, Cuccu e Fancello del Movimento 5 Stelle, Orrù per Sardegna in Comune, Mele e Canu della Lega e Caddeo per Noi, la Sardegna. Tornano nell’aula di via Roma soltanto sei consiglieri con due o più legislature alle spalle: il consigliere ‘anziano’ Oppi dell’Udc (con sette legislature), Cossa dei Riformatori (alla terza legislatura, nella prima subentrò a Massimo Fantola), e con due legislature ciascuno Zedda e Peru di Forza Italia, Moriconi del Pd e Cocco di Leu. Le riconferme della trascorsa legislatura sono venti: Comandini, Ganau, Meloni, Piscedda, Moriconi e Deriu del Pd, Peru e Zedda di Forza Italia, Tunis e Gallus di Sardegna20venti, Lancioni e Satta del Psd’Az, Lai e Cocco di Leu, Agus di Campo Progressista, Truzzu di Fratelli d’Italia, Oppi e Sechi dell’Udc, Marras e Cossa dei Riformatori. (red)